Beauty and the Beast: Recensione episodio 203 – Liar Liar (Bugiardo)

Abbiamo visto Catherine ritrovare il suo Vincent in “Kidnapped”
L’abbiamo vista cercare di riprendere quasi con prepotenza la storia lì dove la Muirfield con il rapimento e l’amnesia indotta l’aveva troncata.
Sappiamo che proprio quando sembrava sulla buona strada per riallacciare le fila di ciò che c’era stato, Vincent, sentendosi pressato e non ricordando, aveva perso il controllo spintonandola.

Schermata del 2016-01-05 00-52-36

La Catherine che seguiamo pertanto in questo episodio, è una ragazza completamente in confusione.
Pensiamola durante la prima stagione. Mai un’esitazione, mai una perplessità nel fidarsi e affidarsi ciecamente a Vincent nonostante la sua condizione.
Dubbi forse sui sentimenti, al principio, ma paure legate alle manifestazioni del lato bestiale, mai, non una volta.

Anche quando, in apertura di stagione, ritrovando Vincent, aveva constatato di essere stata totalmente spazzata via dai suoi ricordi, mai per un istante aveva pensato che lui potesse comportarsi in un modo diverso con lei, senza quell’istinto protettivo, quella premura e quella cura che lo avevano portato ad incrociare il suo cammino la prima volta.

Ma sul tetto, il loro tetto, la sera prima, non c’era nulla di Vincent nel ragazzo strepitosamente attraente, ma irrimediabilmente distante che, pur di arginare il potere destabilizzante che non voleva permetterle di esercitare su di sé, aveva cercato di liquidarla come l’avventura di una notte, o, peggio, l’aveva allontanata con uno spintone, tentando di contrastare la magnetica attrazione che sentiva verso di lei.

Su Catherine, gli effetti di quello spintone sono stati devastanti, polverizzando in attimo ricordi, speranze, fiducia.

Schermata del 2016-01-05 00-56-30

Quella che incontriamo il mattino seguente è una ragazza fragile come un cristallo incrinato, le cui certezze sono venute meno in un colpo, lasciando campo libero a delusione, dubbio, costernazione.

La sua vita recente era stata informata e condizionata dalla sua scelta di amare pienamente e totalmente Vincent nella convinzione assoluta che ne valesse la pena, sempre e comunque, a dispetto di tutto.
Vincent, d’altro canto, aveva sempre ricambiato questa dedizione con l’amore più totale, generoso e premuroso che lei potesse concepire, attestando ogni giorno di più la validità delle scelte compiute.

Quando lui era scomparso, lei aveva consumato la sua vita cercando di ritrovarlo, annullando se stessa e le sue aspettative, forte della consapevolezza che solo con lui avrebbe potuto vivere una vita felice.
Pur appreso di essere divenuta ai suoi occhi una sconosciuta, non aveva vacillato un momento, una volta ritrovatolo, animata dalla certezza che l’intensità e l’unicità dell’amore che lui provava per lei fossero indistruttibili, e avessero resistito, pur se sopiti, alle perverse manovre ordite da misteriosi burattinai.

Schermata del 2015-01-21 20:16:12

Ecco perché ora la troviamo così smarrita, annichilita dalla constatazione dolorosa che forse tutto è cambiato, forse Vincent non è più la stessa persona, forse gli hanno fatto troppo male, e forse, per il suo stesso bene, da quell’accanimento coraggioso lei deve esser capace di prendere le distanze.

Non può fidarsi di Vincent perché non può più esser certa dei sentimenti che lui prova nei suoi confronti.
Prima ancora della paura fisica di essere ferita, c’è l’abisso immenso della paura di essere stata spintonata perché i sentimenti per lei sono svaniti, nonostante le prime impressioni, lavati via con la memoria, irrimediabilmente.

E’ solo questo a muovere Catherine determinandone scelte e comportamenti in questo episodio: la paura e la disperazione al solo pensiero di non essere piu amata da Vincent.

Con Heather che, partendo, le rivela la verità su Thomas, tutto quanto Cat aveva creduto della sua famiglia le sfugge tra le dita come un pugno di sabbia portato via dal vento.

E allora ecco che più della perdita di controllo di Vincent la ferisce la determinazione con cui lui la inganna simulando il ricordo della piscina.

Screenshot 2016-01-04 02.37.41

Tutto ciò su cui Cat ha cercato di fondare la sua vita le frana sotto i piedi, e la menzogna di Vincent è l’inesorabile colpo di grazia al suo intimo desiderio di fidarsi, stroncato ed azzerato dal peso delle delusioni.

La Catherine che in quest’episodio trama per ingannare Vincent, gli mente, lo provoca – regalandoci una delle scene di ballo più intriganti e seducenti degli ultimi tempi – non è altro che una ragazza emotivamente sconvolta che si aggrappa ad un briciolo di fragile razionalità per dominare il coinvolgimento che suo malgrado la lega a questo ragazzo, sinonimo, seppur involontariamente, di inaffidabilità e pericolo.

Solo percependo lo sconforto e la delusione di Catherine si comprende quel doloroso gesto finale, quella mano che, per la prima volta, si tende ad abbassare il vetro, a troncare il contatto.

Screenshot 2016-01-04 02.33.58
E’ la stessa Catherine che qualche ora prima, al telefono, sul divano, si era fatta prendere dall’entusiasmo e dalla commozione, seppure per pochi secondi, alla notizia del ricordo di Vincent.
Sono lì, intatti, i suoi sentimenti, ma il mondo le ha chiesto davvero tanto, e chiudere una finestra può sembrare un buon modo per ripararsi dalla tempesta che sta logorando le corde del suo animo.

Quanto a Vincent, tutto di lui nell’episodio ci confessa quanto lo spintone sul tetto abbia ferito lui almeno quanto Catherine.
Screenshot 2016-01-04 02.30.37
L’agonia ed il tormento che lo affliggono mentre parla con JT; il dolore con cui pronuncia le parole “’L’ho colpita”; la premura con cui, andandosene, chiede a JT stesso di aver cura di lei.
E poi nella casa sull’acqua, di fronte a Catherine il sollievo della speranza che il suo gesto non abbia interrotto la connessione; e più tardi, di fronte la porta di lei, la delusione nel percepire la menzogna…

Ogni gesto, ogni sguardo, ogni parola di Vincent, fino al ballo, ci raccontano un ragazzo disorientato e affascinato al tempo stesso dall’intensità di un legame che non sa leggere né spiegare, ma che non può negare.

Schermata del 2016-01-05 01-15-49
Non ricorda Catherine.
Con tutto il suo ruotare intorno a lui, con il coinvolgimento di Tess e Gabe in ciò che lei fa per lavoro, Vincent non può nemmeno intimamente esser sicuro che Cat non trami contro di lui, inviata da un oscuro attore nel tentativo di ostacolare le sue missioni.
Non la ricorda.
Non ricorda nulla di quella dimensione speciale che il loro sentimento aveva creato, di quel loro mondo, unico ed ineguagliabile, costruito sull’amore, sulla generosità, sul coraggio e sull’accettazione senza paura.
E’ attratto moltissimo, da Catherine. E’ intenerito straordinariamente da lei. Rapito dalle emozioni che lei gli suscita.
Ma non può fidarsi dei propri sentimenti.
Non può anteporre emozioni e desideri al dovere che ha da compiere.

Eccolo allora vivere come una sfida quel ballo vorticoso in cui pure la stringe tra le braccia con una dolcezza che contrasta con la durezza dell’espressione, convinto a malincuore che quello con lei non sia a quel punto più che uno scontro, entrambi amareggiati dai vicendevoli tradimenti.
Screenshot 2016-01-04 02.36.19
Ma basta un momento.
Basta il pericolo, una volta di più.
E’ sufficiente quell’attimo in cui – non conta essere uomo o bestia – la razionalità si azzera per lasciar posto solo all’istinto… Ecco, quello è l’attimo in cui Vincent vede se stesso salvare Catherine, si vede innamorato di lei quel tanto che basta per dare un senso a tutto quello che ha provato e sta provando dal momento in cui ne ha incrociato lo sguardo, ne ha sentito il battito del cuore.
Quello che vede nei suoi ricordi dà improvvisamente senso anche al comportamento di Catherine, nessuno spazio più a dubbi sui suoi sentimenti.

La potenza e l’intensità delle emozioni e delle sensazioni che investono Vincent rappresentano i primi squarci di verità nella nebbia di oscurità e dubbio che avvolgono la sua vita.

Catherine è la sua verità.
L’istinto ed il cuore, insieme a tutto ciò che l’hanno spinto incessantemente verso di lei, non hanno mentito, e sono le certezze su cui vuole fondare il suo presente ed il suo futuro.
Screenshot 2016-01-04 02.37.36
E allora eccolo su quella scala antincendio, una volta di più, a professare un amore con cui ci ha sempre stregato, e con cui non smetterà mai di stregarci.

E’ commovente il sollievo con cui dimostra di comprendere intenzioni e comportamenti di Cat.
Straripante l’intensità vibrante con cui si sente pronto a riprendere le fila di tutto quanto lo legava a lei… “ Non ti allontanerò mai più da me”
Screenshot 2016-01-04 02.38.38
Non importa che la finestra per ora sia chiusa.
Non importa che Catherine non si accorga adesso che quel ragazzo, pur non ricordando, non vede l’ora di tornare ad essere se stesso.
Non si rimane indenni da un amore come il suo.
Lo sa lei, e lo sappiamo noi.
In fondo, tutto era nato sui gradini di quella scala antincendio.
Tutto potrà riprendere da lì.

Federica
Pubblicato in BATB, SerieTV | Contrassegnato , , | 1 commento

Beauty and the Beast: Recensione episodio 202 – Kidnapped (Rapita)

Premetto che questa puntata andrebbe vista da soli al buio ed in silenzio, gustata come un bel bicchiere di vino rosso, forte, intenso, liquoroso.

Abbiamo lasciato Catherine che da una parte ha  ritrovato  Vincent, ma dall’altra è ben lontana dal  poterlo davvero riavere; e Vincent un po’ frastornato e preoccupato davanti ad una ragazza che non ricorda, ma per la quale sente una sorta di istinto protettivo.

Ed anche noi siamo un po’ frastornati davanti a questo Vincent così diverso da quello che avevamo tanto amato. Sembra determinato e persino crudele questo ragazzo, fa un po’ paura almeno fino a che non vediamo i suoi occhi chiudersi nell’udire il pianto di Catherine e le sue braccia circondare protettive il corpo di lei scosso dai singhiozzi, fornendole il conforto del suo corpo solido.

Ma è solo un momento e poi lui si allontana nuovamente inseguendo la sua misteriosa missione.

Catherine pero’, non intende permettergli di fuggire da lei, non lo accetta, deve capire cosa gli sia successo, deve cercare di riportarlo indietro, perche’ senza il suo amore le manca l’aria. Ed anche se tutti, persino JT, la mettono in guardia e la invitano alla prudenza lei e’ sicura di poterlo aiutare, di doverlo aiutare. Forse se potesse fargli rivivere un ricordo del passato, una emozione dimenticata, riuscirebbe a scardinare il lucchetto che imprigiona i suoi ricordi, e quindi… dove ambientare questo ricordo se non sul loro tetto, proprio dove e’ iniziata la loro storia d’amore? Ma Vincent non si presta ad un picnic sul tetto, e sentendo troppa pressione da parte di Catherine salta giù e si allontana deciso.

F1

Catherine non accetta questo tipo di risposta e insegue il suo ragazzo, e facendolo, irrompe nel corso di una sua missione. E questo è il pretesto per una delle scene piu’ belle, intriganti e sottilmente sensuali delle tre serie di Batb.

Dunque Vincent per impedire a Catherine di interferire, la rapisce e la porta nella sua casa galleggiante dove la lega ad una sedia. In questa scena la fa da padrone la colonna sonora, all’inizio proprio per la sua assenza, il silenzio rotto solo dal rumore dallo sciabordio dell’acqua, dalle poche parole che i due si scambiano, dai loro respiri. Strepitosi i gesti e gli sguardi che passano tra  loro, lei legata e lui in piedi le avvicina alle labbra un bicchiere d’acqua e la fa bere, lui si accovaccia davanti a lei per guardarla negli occhi e cercare la verita’ in fondo alla sua anima dove ognuno la puo’ vedere, chiarissima.

f2

Vincent è nervoso non si rende neanche conto del perche’ ha portato Catherine con se’ a casa sua, le parla in modo brusco, ma continua a tenerla li’, mentre il battito del cuore di lei gli risuona nelle orecchie. Lei piu’ calma coglie l’occasione per studiarlo, parlargli cercare di portarlo ad accettare la sua presenza. Lo induce a slegarla e lui cede e lentamente le scioglie i polsi, si siede di fronte a lei e poi, con un gesto indimenticabile, allunga un braccio per afferrare il bracciolo e trascinare verso di se’ la sedia con Catherine seduta sopra. Le offre le sue mani per ricevere il polso di lei e lo tocca esercitando una pressione con le dita per fermare il mal di mare che la aveva assalita. Quasi suo malgrado inizia a parlare, con quella voce bassa e roca ed il respiro lento e pesante, e le confessa di sentire qualcosa dentro di inspiegabile che lo attira irresistibilmente verso di lei. Catherine non aspettava altro per partire con la sua strategia per sbloccare i ricordi di Vincent. Lui le chiede della loro storia d’amore dei loro incontri, ma guardandoli con gli occhi di un estraneo non capisce cosa possa avere spinto lei, una poliziotta ad affiancarsi ad un fuggiasco. Ma la storia lo intriga sempre piu’ “raccontami del nostro primo bacio” le chiede maliziosamente avvicinandosi sino a toccarla il suo corpo, ma senza stringerla in alcun modo. Intanto la colonna sonora entra lievemente in scena, la meravigliosa Rust or Gold che sottolinea il crescendo di tensione tra i due, sino all’esplosione che fa da sfondo ai baci che si scambieranno, inevitabili.

f3

Vincent non si sottrae certo e pur continuando a non ricordare nulla, sente sempre più la voglia di riaverli quei ricordi “nulla, davvero?” le chiede lei quasi senza fiato, tra un bacio e l’altro ” non ancora” , risponde lui guardandola negli occhi con un’espressione cosi’ intensa da spingerla ad andare oltre “sai non ci siamo limitati solo ai baci…” Ma superare questo limite non serve a ridare a Vincent i suoi ricordi (invece a noi regala una deliziosa scena molto Vincat, con loro due tra le lenzuola a sorridersi con la solita famelica tenerezza) e sebbene con un certo rimpianto, Vincent interrompe l’interludio e riparte per la sua missione. Alla fine e’ Gabe che deve interviene per liberare Catherine di nuovo legata alla sedia da Vincent che nonostante tutto non ha avuto abbastanza fiducia in lei da lasciarla andare (o forse anche perche’ avrebbe voluto tanto trovarla ancora a casa sua al suo ritorno).

La puntata si chiude con un Vincent sempre piu’ inquieto che incontra Catherine ancora una volta sul tetto, dove succede quello che nessuno avrebbe mai pensato, Vincent messo alle strette dalle domande di Catherine, perde il controllo ed allontana violentemente Catherine facendola ruzzolare sul pavimento. E’ un attimo, Vincent ritorna in se e resosi conto di quello che ha fatto con un ansito quasi terrorizzato, scappa via incredulo e disgustato lanciandosi giu’ dal tetto.

Fernanda

f4

Pubblicato in BATB, SerieTV | Contrassegnato , | Lascia un commento

Beauty and the Beast: Recensione episodio 201 – Who am I (Chi sono?)

Li abbiamo lasciati con quelle mani che si stringevano forte ma che loro malgrado si distaccavano, si allontanavano, quando l’elicottero ha portato via Vincent, nel finale della scorsa stagione, e li ritroviamo più lontani che mai nel primo episodio di questa seconda.

Catherine non ha vissuto nei tre mesi che sono trascorsi, se non per cercare senza sosta Vincent, convinta che sia ancora vivo proprio perché è stato rapito.

Vincent, bè, lui è cambiato davvero tanto, e non semplicemente per la cicatrice eliminata, o il taglio di capelli più curato.

Lui non ricorda, nulla.

Lui ha una nuova casa, una vita diversa, un lavoro segreto che vive come una missione.

Lo intuiamo immediatamente quanto sia bravo e implacabile in quello che fa, adesso che qualcuno lo ha reso quel supersoldato che dall’inizio avrebbe dovuto essere, eppure, nella sua missione più importante, proprio quando dovrebbe annientare una volta per tutte il gran cervello della Muirfield, qualcosa va storto.

Una voce lo chiama, e la missione sfuma.

Si ritrova in un ambiente sconosciuto, con persone sconosciute, con una ragazza mai vista che  si comporta rivelando grande intimità.

E’ disorientato, anche se ha in testa sempre il suo dovere.

Screenshot 2014-03-25 00.04.57

Quanto sono bravi tutti gli interpreti principali, ma soprattutto Jay Ryan e Kristin Kreuk a darci in questa apertura di stagione, con il tratteggio caratteriale dei personaggi, l’immediata percezione di quanto ognuno abbia vissuto e sofferto nei mesi che sono trascorsi.

Poco importa che questo episodio sia farcito di notizie ed azione, tanto che in sol colpo apprendiamo che Catherine ha salvato Gabe che non è più una bestia ed ha preso il posto di Joe, che ha perso il lavoro perché non ha fatto che alimentare il desiderio di vendetta per la morte del fratello Darius.

Non sembra rilevante nemmeno incontrare il vero padre di Catherine, e apprendere che sia lui l’uomo che ha cancellato la memoria di Vincent, correggendo le modifiche al DNA effettuate dalla Muirfield e rendendolo l’uomo freddo e distante con cui Cat e JT impattano.

Quasi non ci accorgiamo nemmeno del fatto che Heather non abbia ancora raccontato a Catherine della vicenda ospedaliera di Tom, e di come lui non fosse suo padre.

Screenshot 2014-07-04 17.44.08

Tutto scorre velocemente, tutto fa spazio all’impatto emotivo di questi due ragazzi che si amavano di un amore così grande da annullare tutto il resto nelle loro vite, e che si ritrovano dovendo fronteggiare, da due punti di vista opposti, il fatto che tutto è andato, tutto quello che provavano e per cui avevano tanti duramente lottato è perso, perché non ce n’è traccia alcuna in Vincent.

Così almeno sembra in questo primo passo del loro nuovo percorso.

E allora, dopo che nuovamente, come d’abitudine ci viene da dire, Vincent ha salvato Catherine, anche se questa volta l’ha salvata senza neanche sapere il perché, contravvenendo agli ordini, ignorando la missione, solo distratto dal battito del cuore di lei, dopo il salvataggio, dicevo, il momento che lascia traccia di sé, quello che vale l’intero episodio, è la scena a casa di Catherine.

E’ un momento dolcissimo: si confrontano due persone che, non se ne rendono nemmeno conto, stanno per chiedersi non solo ” chi sono?” ma anche “perché lo/la amo?”

Screenshot 2014-03-25 00.07.12

La risposta a queste domande li porterà a compiere il percorso lungo il quale li accompagneremo durante la stagione e che porterà, come gli attori ed i produttori hanno sottolineato in ripette interviste, a ridefinirsi non solo individualmente ma anche e soprattutto come coppia

.Ma questo non è che il principio del viaggio, il primo passo sul cammino,

.A questo punto ci sono solo loro, uno di fronte all’altro: c’è una ragazza che ha rinunciato alla sua vita per cercare l’uomo che ama, perché senza l’uomo che ama la sua vita non esiste nemmeno.

Capirla non è difficile : la tenacia, la disperazione, e poi la gioia, e la fiducia, anche se nulla è mai semplice per lei. La conosciamo bene fin dalla prima stagione, sappiamo interpretare chiaramente il suo stato d’animo, vediamo la gioia e poi la vulnerabilità di Catherine. E’ come se fosse una di noi!

Screenshot 2014-03-17 23.46.48

Il ricordo che però avremo indelebile, di questo momento del primo episodio, porta senz’altro la firma di Vincent Keller – o di Jay Ryan, se preferite-.

Chi fosse prima, lui non lo sa. E’ un uomo forte, molto forte, con un lavoro da compiere, così importante, gli hanno detto, che non deve curarsi di tutto il resto. E’ bravo a farlo, straordinariamente bravo, e lo sa. Ce l’ha nella mascella serrata, questa certezza, nella rughetta che gli si fa in mezzo alle sopracciglia per quanto è concentrato, ce l’ha nel modo di camminare e nella freddezza dello sguardo. Eppure, bastano pochi battiti di un cuore fra i tanti che suo malgrado percepisce, pochi battiti, e la sua certezza si scioglie come neve al sole. Lo ritroviamo nella nostra scena, a casa di Cat, rapito e tormentato da sentimenti che nemmeno sapeva di poter provare. Non sa chi sia questa ragazza di fronte a lui, eppure non riesce a non guardarla con dolcezza, non riesce a non consolarla quando piange, non riesce a non prometterle che resterà.

Il momento più bello è, forse, il momento che non c’è. “I won’t”, “non lo farò”, le dice quando lei lo prega di non andare “Tonight, please, don’t go”… E infatti resta… Ma noi non lo vediamo… non lo vediamo accompagnarla a letto, sdraiarsi a fianco a lei, sulle lenzuola, tenerla tra le braccia mentre si addormenta spossata… – l’avrà accarezzata? Avranno parlato ancora? L’avrà tenuta stretta? L’avrà guardata dormire? . – Quante domande sul momento che non c’è! – Ci mostrano solo il risveglio di lei che non lo trova accanto a sé.

Screenshot 2014-07-04 17.26.55

Ma sappiamo che quel momento dolcissimo c’è stato; sappiamo che quel duro implacabile  ha il cuore così tenero che trabocca d’amore per quella ragazza anche se ancora non lo sa, anche se non la conosce. E forse lei soffrirà  per quel posto lasciato vuoto accanto a sé, forse non sarà semplice tornare l’uno nelle braccia dell’altra con la consapevolezza di quello che era ed è il loro amore.

Forse dovrà mettere tutto in dubbio, forse penserà di averlo perso, ma resterà nel profondo la certezza che lui la ha detto ” I won’t” – non lo farò – che sta poi per “Non me ne andrò”.

E se dovrà aspettare tanto, se dovrà ancora lottare per lui, e sbagliare e vederlo sbagliare, poco importa.

E’ Beauty and the Beast; è una storia d’amore.

Aspetteranno e lotteranno entrambi per riconquistare il loro amore.

Tutto comincia con questo abbraccio, con questo “non me ne andrò”.

Episodio dopo episodio, in questa stagione noi avremo sempre presente che per quanto assurde sembrino le circostanze e insormontabili gli ostacoli, loro torneranno ad abbracciarsi forti e felici del loro sentimento.

Lo sappiamo, e lo abbiamo sempre saputo, perché sappiamo che questa è la loro storia, il loro destino

A me piace pensare che lo sapessero nel profondo anche loro abbracciandosi questa nuova prima volta nel salotto di casa di Catherine.

Federica

Pubblicato in BATB, SerieTV | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Beauty and the Beast: Recensione episodio 122 – Never Turn Back (Mai voltarsi indietro)

Che quest’ultimo episodio della prima stagione avrebbe potuto, nelle intenzioni di Jennifer Levin e Sherri Cooper essere anche un finale di serie, il momento conclusivo di un’avventura meravigliosa ma brevissima, lo si capisce, fin dalle prime battute, da quell’essere felici di una normalità rubata che si pensa non durerà, dal nascere di una speranza incredula al pensiero che invece possa durare.
Screenshot 2015-10-31 00.51.53

C’è in quel sottile momento di passaggio tra l’happy ending, pronto e possibile, così a portata di mano, ed il dramma della separazione, lo strappo di quelle mani che non riescono a restare unite, una tale maestria e logica, da rendere questo episodio un esempio mirabile di come una storyline sia sempre coerente, se chi la scrive sa da dove viene e dove vuole andare.
Da dove vengono i personaggi, e dove sono diretti.

Perché Vincent e Catherine hanno affrontato ormai da così tanti tagli diversi cosa significhi amarsi e accettare la realtà di Vincent e sperare a dispetto di chi li vuole morti, che l’empatia e la tenerezza ci nascono nel cuore da sole a vederli provare un momento di vita “normale”, di felicità dimentica, così raggianti e sfacciati nella loro gioia da augurargli davvero che non debba mai avere fine.

Le parole di Vincent “ Mi dispiace che non possa durare di più” se da un lato riportano noi e Cat alla realtà, dall’altro offrono di lì a poco uno spunto di riflessione che ci dà pienamente il senso di quanto stupenda sia questa storia d’amore, quanto meravigliosi i personaggi che la vivono scrivendola con le loro scelte, con i battiti del loro cuore.

Screenshot 2015-11-04 01.32.33

Perché proprio mentre Vincent si rammarica della precarietà della sua “cura”, per dettagli tecnici chiari se non a noi sicuramente a JT, tale cura sembra portare ad una guarigione permanente.
Il sogno irrealizzabile di Vincent e quello impensabile di Catherine si realizzano insieme quando, senza più la paura delle limitazioni che la condizione di lui imponeva, paventano e decidono di lasciarsi alle spalle il mondo intero, ed iniziare una nuova vita insieme, lontana da tutto ciò di conosciuto nelle loro vite fino a quel giorno.

Caspita.
Quasi troppo bello per essere vero.
E allora facile, facilissimo capire che se la produzione avesse chiuso i rubinetti e questo fosse stato l’ultimo episodio, li avremmo visti timidamente speranzosi sparire agli occhi di tutti, per vivere dimenticati e felici una vita fatta solo di loro due, insieme, per sempre.

Niente da dire se questa fosse stata la conclusione.
Tutto avrebbe avuto una logica, ogni cosa una ragion d’essere, e la fiaba, meravigliosa come tutte le fiabe, si sarebbe conclusa con quel “E vissero felici e contenti” che tutti si sarebbero aspettati.

Ma proprio mentre si apprestavano a girare, il network ha rinnovato lo show per la seconda stagione.
Niente happy ending finale, a quel punto, era ovvio.
Nuovi spunti, nuovi spiragli, nuovi personaggi perfino, tutto per introdurre nel migliore dei modi una stagione che nel segreto delle loro pagine Jennifer e Sherri avevano sempre avuto in mente, senza mai il coraggio di vederla possibile.
Colpi di scena, azione, rivelazioni, tutto nel rispetto più totale della tradizione dei finali di stagione, perché chi si preoccupa di soffrire un po’ al momento del distacco quando si sa che si tornerà a far battere i cuori all’unisono, perché ogni separazione non fa che rendere più emozionante il ritrovarsi qualche mese più tardi, e riprendere da dove si era lasciato, ed andare oltre ed emozionarsi di più?

Screenshot 2015-11-04 01.35.17

Ecco, Jennifer e Sherri non sono riuscite a prepararsi con freddezza al distacco, non sono state capaci di lasciar andare i personaggi per ritrovarli e ricostruirli alla luce di quanto fosse accaduto, si sono preoccupate piuttosto di dargli qualche ultima intensa pennellata di carattere e di sentimento, affinché mai, nemmeno per un attimo, lontani da loro nella pausa, o a guardarli mutati e frastornati all’inizio del loro prossimo viaggio, potessimo in alcun modo dimenticare chi sono, quanto meravigliosa è la forza del loro amore, quanto unico il legame che li unisce.

Si consuma tutto in quella che nella realtà è la Casa Loma, nella nostra storia la villona. dei genitori di Gabe, un po’ prigione, un po’ laboratorio.

Ed è proprio Gabe a fare sia da specchio che da sparring partner ai sentimenti ed alle emozioni dei nostri amati.

Normalità, non è altro che questo ciò che tutti sembrano volere ed inseguire dal principio alla fine di questo viaggio.
Vincent e Catherine si sono confrontati con questo concetto prima individualmente, poi come coppia, quando hanno deciso che fare a meno l’uno dell’altra sarebbe stato meno naturale e praticabile dell’accettazione della condizione di Vincent.

Nonostante le loro conquiste però, entrambi vivono momenti in cui il pensiero di una vita “normale” sembra l’unica chiave per la felicità dell’altro.

E Gabe è lì, di fronte a loro, ad attestare quanto si possa bramare la normalità quando non si è normali, tanto da renderla la priorità assoluta di una vita diversamente tutt’altro che insoddisfacente.
Allora per lui non ha senso la giustizia e non ha senso l’amore.
La prospettiva di un futuro insieme cede agevolmente il passo alla prospettiva di un futuro individualmente migliore.
Qualsiasi sacrificio ha senso nel portarlo ad una vita dimentico dell’essere una bestia, poco importa quanto alto sia il prezzo da pagare.
E per chi.

Vincent e Catherine al contrario si amano troppo per pensare una vita vuota l’uno dell’altra.
La normalità, nel loro percorso, lascia subito i canoni borghesi sposati da Gabe per diventare la presenza certa e continua, dell’uno nella vita dell’altro.

Essere una bestia, un diverso, un incontrollabile, diventa per Vincent il modo di proteggere e salvare ancora una volta Catherine, ostaggio di Gabe.
Ma non è più una bestia, un incontrollabile.
E allora alza la posta senza pensarci, ed è la sua vita di uomo che mette nel piatto della bilancia nello scontro, durissimo, con Gabe.
Per lei.
Perché lei lo vuole uomo.

Screenshot 2015-11-04 01.38.20

E sì, ha fantasticato Catherine su quanto sarebbe piacevolmente “normale” passeggiare tutti i giorni come quel giorno, e dopo lo zucchero filato un gelato, e una pizza e chissà cos’altro.
Normale… quello che tutti vogliono.
O forse no…
Perché chi la vorrebbe una vita normale se Vincent non ne facesse parte?!
Lei no di certo.
Impiega il tempo di un battito di ciglia a capire cosa sta succedendo, cosa può salvare Vincent.
Ed impiega meno di un battito di ciglia a reagire e spazzar via in un colpo qualsiasi aspettativa di normalità per salvare la vita di lui, perché la sua non sarebbe vita non più intrecciata a quella dell’amato.
Perché c’è abbastanza uomo in lui da mettere a tacere qualsiasi bestia.
E se lui ne dubita ancora, lei invece ne è sicura, ed è pronta a lottare per l’uomo e per la bestia insieme, perché l’uno rende l’altro migliore, è sempre stato così, ed ora lei sa di voler essere felice, e di poterlo essere solo al fianco.

In questa presa di consapevolezza di Catherine c’è, un attimo prima della separazione, la sublimazione della profondità del loro amore, il loro reciproco accettarsi ed accettare qualsiasi cosa il domani vorrà riservargli, consapevoli e determinati nel voler lottare per quel domani.
Poco conteranno mesi di separazione, ed amnesie, e dubbi, e missioni, e paure.

Screenshot 2015-11-04 01.39.29

Di fronte al decidere come volere e vivere ciascuno la propria vita, Vincent e Catherine hanno compiuto la medesima scelta.

Hanno dato un calcio a sogni ed utopie, ed hanno battuto forte il pugno sullo stesso piatto della bilancia.
Il piatto della realtà.
Dell’esserci.
Davvero.
L’uno per l’altra.
Per sempre.

Federica

Pubblicato in BATB, SerieTV | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Beauty and the Beast: Recensione episodio 121 – Date Night – (Appuntamento)

Schermata del 2015-10-31 23:20:10

Con questo episodio siamo arrivati quasi al termine del nostro viaggio.

Il tema della puntata riflette la problematica relativa al proprio futuro mostrandoci i nostri Vincent e Cat alla ricerca del loro.

Ciò che posso dire sul futuro è che appare sempre molto incerto e le sue premesse, alcune volte, sono motivate, nel bene e nel male, dalle azioni del presente anche se qualche volta, per inseguire un sogno, le conseguenze potrebbero essere devastanti.

Ma facciamo ordine e torniamo all’episodio.

Schermata del 2015-10-31 23:21:54
Abbiamo appena scoperto che Gabe è affetto, pure lui, da sindrome di DNA mutato, ma al contrario di Vincent non riuscendo a controllare la sua transformazione, deve prendere un misterioso farmaco al quale il suo fisico, ormai assuefatto, non risponde più bene ed ha bisogno del DNA di Vincent quale possibile cura alternativa.
Nel frattempo Catherine e Tess lo devono proteggere in quanto vittima di agguati da parte della famiglia criminale dei Bustamonte, e Cat, scoprendo l’esistenza di tale farmaco, convince uno scettico Vincent ad incontrare Gabe ma arrivati in albergo non possono far altro che constatare la sua fuga, ormai trasformato!

L’episodio continua con Vincent e Cat che mettono fuori combattimento gli uomini del clan criminale mentre Tess riesce a scoprire che la meta finale di Gabe è proprio la casa di JT.

Schermata del 2015-10-31 23:26:09

Riescono ad arrivare appena in tempo a salvare il loro amico dalla grinfie dell’ada/beast sparandogli una bella dose di tranquillanti.
Al suo risveglio, ottiene da Vincent il suo DNA, in cambio del farmaco misterioso così da permettere ai nostri due innamorati di avere, finalmente, un appuntamento, senza il terrore di eventuali transformazioni.

Schermata del 2015-10-31 23:27:46
Ci troviamo in un magnifico albergo, Catherine e Vincent scherzano e giocano facendo il bagno in piscina.

Sono rilassati e parlano del loro futuro con casette e steccati bianchi, ammettendo, per la prima volta, reciprocamente, l’importanza dei loro sogni e delle loro ambizioni fino a che lui, preso dal desiderio, la bacia in un modo così sexy da lasciarla senza fiato.

Una scena altamente “calda” nonostante stiano in acqua dove Jay e Kristin danno una ottima prova recitativa da non far sembrare la loro prima stagione di lavoro insieme. Sono così felici e naturali nel loro fantasticare da rendere ancora più triste l’istante in cui Vincent viene a sapere che quelle “incredibili” pillole, per lui, sono letali.

E’ così forte la sua voglia di futuro con la donna che ama da fargli dire che preferirebbe trascorrere insieme a lei, in modo totale senza negarsi, solo tre anni della propria esistenza piuttosto che farle trascorrere una vita di rinunce.

Schermata del 2015-10-31 23:29:21

Concludono la serata nell’appartamento di Cat dopo che lei gli ha fatto promettere di non usare più quel medicinale in quanto la sua vita e il suo futuro sono legati indissolubilmente solo a lui, ma la mattina dopo, il nostro big boy decide di prendere ancora una pillola per regalarle un ultimo giorno da umano.

Un momento struggente che ha preso il mio cuore e l’ha travolto come un panzer, non ci sono parole ma solo sguardi di rimpianti per quello che avrebbero potuto avere ma che non hanno….. (per inciso consiglio a chi ha detto e dice che Jay non sa recitare di guardarsi questa scena)….. senza fiatare Vincent riesce a renderci comunque partecipi delle sue emozioni e della sua lotta interiore anche se, a dirla tutta, non è certo il suo giorno migliore vista l’aggressione subita dagli emissari dei Bustamonte.

Schermata del 2015-10-31 23:33:01
La sequenza si sposta nel vicolo dove incontra Cat per confessarle che ha preso il farmaco perché non vuole rinunciare al futuro che hanno immaginato insieme oltre alla sua paura di perderla nel caso in cui non riuscissero a trovare una cura.

Cominciano a sognare su un numero ipotetico di bambini con il DNA alterato trovandosi d’accordo su 3 bambini e un piccolo cane, regalandoci attimi così romantici da confermarci che un vero amore non ha bisogno di castelli in aria.

La vicenda termina con Gabe e la sua fidanzata che discutono, tranquillamente, sul fatto che il DNA di Vincent è compatibile ma i prelievi per lui sono così invasivi da causarne la morte.
Episodio convincente che esplora argomentazioni non sempre fruibili in una serie tv specialmente in uno show che parla di bestie come Vincent e Gabe così simili nel DNA ma così differenti nella loro visione del futuro , il primo accetta il fatto che non sempre si ottiene ciò che si vuole mentre il secondo cerca di ottenere il massimo da ciò che gli conviene!
Come già detto, siamo prossimi alla fine della prima stagione di Batb che trovo sempre godibile, certo alcune volte i dialoghi peccano di semplicità e gli effetti speciali non sono dei migliori ma l’elogio all’amore che viene fatto riesce a colmare tutte le sue imperfezioni.

Schermata del 2015-01-26 00:35:25

Illo tempore gli autori dello show dissero che i Vincat si erano innamorati e messi insieme troppo in fretta, meno male dico io, sbagliando, ci hanno regalato alcuni momenti davvero emozionanti che hanno fatto di questo show la favola che tutti noi conosciamo e apprezziamo e a tal proposito vorrei salutarvi con i versi di Catullo per la sua Lesbia.

Viviamo, mia Lesbia, ed amiamo,
e ogni mormorio perfido dei vecchi
valga per noi la più vile moneta.
Il giorno può morire e poi risorgere,
ma quando muore il nostro breve giorno,
una notte infinita dormiremo.
Tu dammi mille baci, e quindi cento,
poi dammene altri mille, e quindi cento,
quindi mille continui, e quindi cento.
E quando poi saranno mille e mille,
nasconderemo il loro vero numero,
che non getti il malocchio l’invidioso
per un numero di baci così alto

Angela

Pubblicato in BATB, SerieTV | Contrassegnato , | Lascia un commento

Beauty and the Beast: Recensione episodio 120 – Anniversary (Anniversario)

Schermata del 2015-10-31 22:54:00

Alzi la mano chi di noi, almeno una volta, non ha pensato che vorrebbe trovare una mattina Vincent Keller alla finestra?

Tutte vero?

Quanto amore, quanta sensibilità c’è dietro a questo semplice gesto.

“Non volevo che tu ti svegliassi sola oggi.”

I suoi pensieri sono sempre tutti per lei, per renderla felice, essere al suo fianco sempre, in ogni momento.

Lui non puo’ mancare la mattina dell’anniversario della morte della madre, sa quanto fosse importante per lei, quanto fosse legata alla madre prima di scoprire il coinvolgimento con la Muirfield e con gli esperimenti che lo hanno reso una bestia.

Passa in secondo piano per Vincent che sia anche il loro anniversario.

La prima volta che l’ha salvata, la prima volta che hanno incrociato i loro sguardi nel bosco.

Vincent vorrebbe che lei potesse celebrare sua madre come ha sempre fatto ogni anno prima di conoscerlo, con lo stesso immutato amore di sempre, non vorrebbe che la verità del suo coinvolgimento nella Muirfield condizionasse i sentimenti di Catherine stravolgendo il suo affetto per la madre.

Non avrebbe mai voluto portare ombre nella vita di Catherine.

Mai e poi mai.

Lei che è il centro del suo universo.

Lei che gli ha restituito una vita.

Schermata del 2015-10-31 22:55:49

Se già trovare Gabe alla tomba di Vanessa Chandler è una nota stonata, vedere Catherine che parla con lui, tanto da lasciarsi trasportare al punto di invitarlo a casa per le celebrazioni in onore della madre, diventa proprio insopportabile.

Vincent non riesce a mantenere la calma.

Vedere Catherine parlare con un’altra persona alla luce del sole… persona che può essere invitata a casa sua… una persona di cui non riesce proprio a fidarsi, è troppo!

Schermata del 2015-10-31 23:08:02

Perde il controllo ed è costretto ad allontanarsi.

Sono sopraffatta da un misto di emozioni ogni volta che vedo Vincent così geloso,

certo, la gelosia è romanticamente una grande espressione d’amore…

ma lì c’è di più, c’è il dolore di non poter essere diverso, di non poter essere per lei quello che altri potrebbero.

Ogni volta mi ritrovo quindi, estasiata da tanto amore, profondamente dispiaciuta per Vincent e arrabbiata con Catherine che non riesce in quel momento a capire cosa sta vivendo lui… quanto forte sia l’istinto di proteggerla, dal pericolo ma anche dal dolore.

Schermata del 2015-10-31 22:59:46

Perchè talvolta si sceglie di mentire solo per alleggerire un po’ il cuore di chi si ama.

Catherine così distratta dalla rabbia che prova per la madre, dalle verità che ancora una volta le sono state nascoste, non capisce quanto forte sia l’istinto di protezione di Vincent.

Schermata del 2015-10-31 22:57:32

Il suo bisogno di tenerla al sicuro ora è fortemente minato dalla figura di Gabe, figura di cui Vincent non riesce a capire le reali intenzioni e di cui sente fortemente di non potersi fidare.

La mancata comprensione di Catherine, la presenza di Gabe sempre più pressante nella vita di lei, che si insinua in modo subdolo e calcolato, lo fa andare ripetutamente fuori controllo in questo episodio.

Ma lui sarà sempre lì per lei.

Lei che facendosi trasportare dalla sua testardaggine è riuscita ancora una volta a mettersi in pericolo.

Schermata del 2015-10-31 23:03:34

Non ha un attimo di esitazione dopo la telefonata di Tess.

Nel giorno del loro anniversario è li per lei, per salvarla ancora una volta, mostrandole quanto la ama, come sarà pronto a fare sempre.

E’ ancora una volta il loro infinito amore a salvarli, ad aprire gli occhi della comprensione.

Sono legati indissolubilmente e le loro decisioni anche quando prese d’sistinto li riportano ogni volta più vicini che mai.

Schermata del 2015-10-31 01:52:22

“Il mio istinto sarà sempre quello di proteggerti, anche se a volte non è giusto nei tuoi confronti”

Questo dice Vincent a Catherine su un tetto scintillante e risplendente non solo delle luci, ma anche dei loro cuori.

Perchè ogni strada presa, anche se lunga, tortuosa e difficile li sta portando a unirsi sempre di più.

I loro sentimenti li portano ad essere delle persone migliori, dominando i loro istinti, aprendo ogni volta le porte della comprensione.

Schermata del 2015-10-31 23:06:16

E sul quel tetto che è stato una volta di più testimone e compagno di viaggio nella loro storia si festeggia loro, il loro amore, che li porta a essere così persi l’uno nell’altro.

Elisa

Pubblicato in BATB, SerieTV | Contrassegnato , | Lascia un commento

Beauty and the Beast: Recensione episodio 119 – Playing with fire (Giocando con il fuoco)

Jay-Ryan-and-Kristin-Kreuk-in-BEAUTY-AND-THE-BEAST-Episode-1.19-Playing-with-Fire-600x399

Adoro l’inizio di questo episodio, vederli scherzare, la ricerca del nuovo alloggio per Vincent e JT, struggersi nel cercare un posto dove ci sia un po’ spazio anche per loro, per poter vivere il loro amore.

Non per niente, da tempo immemorabile, la foto promozionale che li ritrae in quel momento,

mentre si guardano tanto intensamente è la mia foto del profilo di twitter.

Non perché sia in assoluto il momento fra loro che preferisco, ma perché ho sempre amato come riescono a isolarsi dal mondo intero, dalle tragedie che accadono intorno a loro, dai rischi che corrono continuamente, riuscendo a perdersi l’uno nell’altro come se niente esistesse oltre loro, come se niente contasse veramente oltre il loro amore.

Come riescono a essere una cosa sola ogni volta che sono insieme.

Quasi in contrapposizione a questo inizio, in questo episodio, li vedremo agire soli, come due entità slegate.

Per la prima volta da quando sono una coppia.

Schermata del 2015-10-28 00:09:24

La Muirfield è sempre più vicina e ha trovato Catherine.

Catherine si trova al distretto quando arriva un uomo in fin di vita, cercando proprio lei, per consegnare un messaggio che non farà in tempo a dare.

Ed ecco che Catherine, fra mille spiegazioni da dare, è costretta a esporsi anche con Gabe, e nuovi legami col passato vegono alla luce.

Nuove verità sulla vera identità del misterioso Gabriel Lowan emergono.

Schermata del 2015-10-28 00:11:22

Come reagisce il nostro Vincent a questa nuova morsa di pericolo che stavolta sembra riguardare più Catherine che lui?

Vincent vuole proteggere Catherine sopra ad ogni cosa e capisce fin da subito che non sarà facile né proteggerla, né tenerla ai margini.

Catherine è determinata quanto lui a cercare la Muirfield e ad annientarla una volta per tutte.

Hanno opinioni diverse su come condurre le indagini sulla Muirfield e il bisogno di proteggersi a vicenda li porterà a lavorare separatamente, con l’intento di scoprire la verità prima che lo faccia l’altro.

Catherine non vuole continuare a vivere col terrore di poter perdere Vincent perché è stato trovato dalla Muirfield, così come Vincent non puo’ sopportare neanche l’idea di perderla o di vivere una vita senza di lei.

Sono così determinati a proteggersi a vicenda così tanto che perdono di vista l’elemento più importante.

Lavorare insieme.

Schermata del 2015-10-23 02:11:56

Vincent non ha altro desiderio che tenerla al sicuro, lontano dal pericolo che lui ha portato nella sua vita. Vederla adesso così esposta, cercata da persone connesse alla Muirfield, avvicinata da Gabe, il misterioso capo della polizia che gli ha dato la caccia con tanta veemenza.

Tutto questo lo destabilizza.

Tanto e a un punto tale da portarlo a fare marcia indietro, portarlo a pensare che se per Catherine fosse più sicuro, le terrebbe nascosto il nuovo posto in cui andrà a vivere.

Il posto per loro, il loro posto romantico…

Spazzato via dalla paura di perderla che sovrasta ogni cosa.

Eppure JT in quel suo modo unico lo mette davanti all’unica verità, nel suo modo semplice e schietto di dire le cose… “immaginati cosa potreste ottenere se voi due lavoraste insieme”

Ma forse per il momento hanno soprattutto bisogno di capire a cosa li puo’ portare lavorare separati.

Schermata del 2015-10-28 00:14:28

Catherine non si ferma e va avanti con le sue indagini, aiutata anche da Gabe, fino al punto che arriva dritta al cuore dell’archivio informatico della Muirfield.

Le sue scelte, fatte da sola, senza Vincent, la porteranno ad esporsi al pericolo come non mai, in modo più che mai sprovveduto.

received_m_mid_1412120241652_c3fc63b7711298be15_0

Ma Vincent è lì, lui che non smette mai di cercarla è lì pronto a salvarla anche stavolta.

Pronto a portarla fuori da un inferno di fiamme, guardandola con infinito amore anche mentre è trasformato e fuori controllo.

Dovranno fare un passo avanti.

Ancora una volta un nuovo livello.

Perchè se vero è che non c’è futuro per loro fino a che non distruggeranno la Muirfield, è vero anche che dovranno farlo insieme.

La paura e la titubanza con cui Catherine si reca all’appuntamento con Vincent si sciolgono ben presto. Temendo di trovarlo furioso per aver lavorato alle sue spalle, scopre invece che la sua più grossa preoccupazione è che sia lei a voler fare un passo indietro, a preferire di non conoscere la sua nuova dimora.

Schermata del 2015-10-23 02:32:30

Il bisogno di tenerla al sicuro è e resterà sempre più forte di ogni altra cosa, ma ormai Vincent ha una certezza.

Non ha una vita senza Catherine, non puo’ più fare a meno di lei.

E’ la certezza di entrambi.

L’unica scelta per poter avere una vita insieme è lottare.

Sconfiggere la Muirfield.

Con la consepevolezza che sono salvi soltanto quando sono l’uno nelle braccia dell’altro.

Together.

Elisa

Pubblicato in BATB, SerieTV | Contrassegnato , | Lascia un commento