Beauty and the Beast: Recensione episodio 301 – The Beast of Wall Street

A LOVE SONG FOR CATHERINE CHANDLER

Schermata del 2015-06-12 22:37:26

Vedendomi entusiasta al termine della visione di questo primo fantastico episodio della terza stagione, mia figlia di 9 anni, che non lo aveva ancora visto, mi ha detto: “Mamma, non rimanerci male, ma credo che questa terza stagione di Beauty and the Beast non la vedrò”.

Più che male, sono rimasta sinceramente sorpresa, perché lei è una fan appassionata, attenta e sensibile, ed insieme abbiamo condiviso emozioni straordinarie grazie a Beauty and the Beast.

Chiederle il perché di quella decisione inaspettata era quantomeno doveroso.

Mamma, li abbiamo lasciati su quella panchina uniti e felici. ‘Insieme’ è l’ultima parola di una stagione meravigliosa che li ha visti superare tutte le difficoltà che ci sono sulla strada che porta a capire quando qualcuno è fatto per te e tu sei fatto per qualcuno, e che la tua non sarebbe vita senza l’altro. La Muirfield non esiste più, Bob è in carcere, Gabe è morto, sia Vincent che Catherine hanno accettato che Vincent è una bestia ed hanno imparato a vivere con questa consapevolezza piuttosto che combatterla. Cosa può ancora succedergli? E noi cosa possiamo ancora volere da loro? Dovremmo lasciare che vivano il loro lieto fine senza spiare. Mamma, all’Happy ending le fiabe finiscono!”

A queste sue parole ho saputo perfettamente cosa avrei scritto di questo episodio.

A lei ho detto semplicemente di guardarlo e poi decidere sulla base delle impressioni avute da questo.

Aspetta fervente la prossima settimana per il secondo.

Ovviamente.

Quanto a me, dopo aver visto il primo episodio, so che non mentiva Mr Kern quando ha promesso, con questa terza, la stagione più romantica di sempre.

201506121332066

Il primo episodio è infatti un canto d’amore.

E’ la dichiarazione di adorazione, passione, devozione di un uomo, verso la donna della sua vita – “The only one” delle note stupende di Ed Sheeran.

E non perché assistiamo con commozione ad una delle proposte più intense, struggenti, toccanti, cui abbiamo assistito.

Anzi.

Chiedere a Catherine di sposarlo è, fra tutte le cose che dice e che fa in questo episodio, sicuramente quella che Vincent compie con una punta di coinvolgimento egoistico.

201506121332062

E’ qualcosa di cui non può fare a meno.

E’ la forza che fa pulsare il suo cuore.

E’ l’ossigeno che respira.

E’ la sua vita.

Piuttosto è tutto quel che fa fino al momento in cui sbuca da quella porta sul tetto, sul loro tetto -come non dire un po’ anche sul nostro! – che grida con forza e con tenerezza allo stesso tempo il suo amore per Catherine.

Devo dire la verità, al contrario di mia figlia, a me non è dispiaciuto affatto “spiare” la normalità dell’happy ending.

La passione con cui si trovano sul tetto, la tenerezza con cui si fanno compagnia al risveglio sono tra i momenti più belli che gli abbiamo visto vivere, e che non smetteremmo mai di vedergli vivere.

201506121332064

Ma è una cosa strana la vita. Non è mai proprio come la vuoi, anche se a pensarci bene, non è nessun altro a decidere com’è.

Semplicemente non è la volontà a farlo, ma tutto il tuo essere, quello che sei e quello che puoi diventare, e le origini e le storie che hai vissuto. Tutto ti guida, e ad ogni bivio ti indica la strada da seguire.

E anche quando la tua parte razionale cerca di evitarlo e di dirti che sei fatto per altro, sai dove andrai a finire.

E’ questo il senso del discorsetto che l’ancora insicuro di sé JT fa a Vincent per aiutarlo a risolvere il conflitto che lo dilania.

Non vuole più “fare” la bestia Vincent, anche se è una bestia.

Ha visto come mettere in pericolo la sua umanità gli abbia portato via Catherine come mai nulla prima, e lui non vuole perdere Catherine. Mai più.

Ha paura anche solo di correre il rischio.

Non potrebbe sopportarlo. Non potrebbe sopravvivere.

Non un’altra volta.

20150612133206

E allora lo vediamo arrabbiarsi, ferito da quanto lei sembra non capire che non è il rischio o il pericolo per sé che vuole lontani, ma qualsiasi cosa possa metterla in pericolo. Qualsiasi cosa possa mettere a rischio il loro “insieme”.

E lo vediamo dirle che non ha idea di cosa significhi per lui quello che sta succedendo, perché non voleva festeggiare il ritorno al lavoro. Voleva chiederle di sposarlo.

Non voleva festeggiare il ritorno alla normalità. Voleva sancirla.

La normalità è lei nella sua vita.

Il resto non conta.

Compie un errore di valutazione invece Catherine. Non certo il primo. Probabilmente nemmeno l’ultimo.

Ma non abbiamo nessuna difficoltà a perdonarglielo, perché è un errore dettato dalla paura. Dalla paura di non essere all’altezza di quell’uomo meraviglioso che ama con tutta se stessa; e da un fondo di incredulità che ancora non le dà la misura vera dell’amore che lui prova per lei.

Vincent sa perfettamente che non può tirarsi indietro. La sua vita parla dell’incapacità di voltarsi dall’altra parte, sempre, anche quando significava rischiare tutto.

201506121332065

Sa, ed è pronto ad affrontare quello che verrà, con lo stesso coraggio con cui affronta la minaccia sconosciuta di Zane.

Ma ha pagato un prezzo altissimo in passato per quel suo non voltarsi, non lasciar andare un’ingiustizia, e non è più disposto a farlo.

La sofferenza ed il dolore di vedere Catherine lontana, e di pensarla persa per sempre, gli hanno insegnato che, nella misura in cui sceglie di vivere la sua condizione come un dono piuttosto che come una maledizione, mettendo la sua forza al servizio di ciò che va fatto, dovrà sempre ascoltare la voce che gli parla dall’intimo, accettando e vivendo allo stesso modo anche la sua vulnerabilità di uomo come un dono.

Quello che esce dalla porta sul tetto con gli occhi lucidi per l’emozione ancora prima di avvicinarsi ed iniziare a parlare, non è una bestia.

Nemmeno un supereroe.

E’ un ragazzo normale, che vive la sua vita e il suo destino con la consapevolezza che non potrà decidere come saranno e dove lo porteranno, ma che potrà sempre decidere come porsi di fronte a ciò che verrà. E con chi porsi di fronte a ciò che verrà.

Schermata del 2015-06-12 23:07:40

Con chi percorrere il cammino.

Non esiste rischio che non valga la pena affrontare, o pericolo che non valga la pena correre, se Catherine è al suo fianco.

Perdere Catherine è l’unico rischio che lo spaventa, l’unico pericolo che vuole tener lontano. E allora la compiace, sapendo che è la cosa giusta da fare.

Aveva immaginato tutto come nelle fiabe, o nei film zuccherosi, povero Vincent.

Voleva che la sua normalità fosse sancita da un momento speciale, di quelli da ricordare.

E così è stato. Così è riuscito a fare, con gesti e parole che si sono incisi nel cuore di Catherine – e nei nostri – come nel bronzo.

Indelebili.

Per sempre.

Ha avuto il coraggio di compiere il passo più importante.

Il più rischioso.

Riprendersi la sua vita, i suoi sogni, la felicità, a dispetto di tutto.

Avrebbe voluto il momento perfetto, ma non c’ha messo tanto a capire che non esiste il momento perfetto.

Esiste il momento che vuoi.

E non si costruisce la normalità.

La normalità è quella che ti fa alzare felice la mattina.

L’ha provata, la vuole, ed è pronto a lottare per non perderla.

Vuole Catherine nella sua vita e glielo dice.

Con una punta di esitazione prima, ed una felicità liberatoria poi, che ce lo fanno amare più di quanto abbiamo fatto finora – mi chiedo se sia possibile -.

Lo amiamo immensamente noi.

Lo ama immensamente Catherine.

Perché ha deciso di scrivere le parole PER SEMPRE, accanto a quell’INSIEME.

PS: Mia figlia?!

Certo, ha visto l’episodio. Aspetta il secondo.

Il suo commento.

Ho capito mamma perché era importante vederlo.

Il rischio c’era, di far una cosa smielata, ma sono stati bravi.

Parlano della vita, non di una fiaba.

E di come le fiabe esistano talvolta anche nella vita reale e ti accompagnano mentre la vivi.”

Federica

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in BATB, SerieTV e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Beauty and the Beast: Recensione episodio 301 – The Beast of Wall Street

  1. roberta ha detto:

    Fantastico articolo wowwww grande Federica #batb

    Liked by 1 persona

  2. Grandissima recensione, bravissima

    Liked by 1 persona

  3. wow!! Federica sei sempre grande

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...