Beauty and the Beast: Recensione episodio 302 – Primal Fear

INQUIETANTE NORMALITA’

Schermata del 2015-06-18 23:21:39

Chi l’ha detto che la normalità è noiosa?!

Che la routine, o forse, un tentativo di routine, non meriti attenzione?

Se la normalità di cui parliamo, è quella che si preparano a vivere Vincent e Catherine, dopo il gesto meraviglioso e coraggioso di Vincent, di aprirsi ad affrontare contemporaneamente sia i pericoli della nuova missione, che la felicità di pianificare una vita con Catherine, beh, possiamo scommettere che non ci sarà da annoiarsi.

Le scatole, il trasloco, l’inizio della convivenza, il battibecco sugli accessori da tenere e da accantonare; se non fossero i nostri beniamini non ci sarebbe nulla di cui entusiasmarsi. Forse.

Schermata del 2015-06-18 01:33:22Ma stiamo parlando di Vincent e Catherine, di una coppia che non ha la parola normale scritta nel DNA, e che ha il potere di rendere intenso e significativo ogni passo del cammino, anche quando per chiunque altro non ce ne sarebbero i presupposti.

You guys are like the frigging fairy tale, it’s different”

E’ diverso, voi due siete come una fiaba vivente”, ricorda Tess ad una Cat allarmata dalle paure inespresse di Vincent.

Eccolo il fulcro di questo episodio, che a compendio e definizione del primo, bellissimo ed indimenticabile, traccia per i nostri beniamini, il nuovo cammino da intraprendere.

Who are we” il tema dichiarato dallo showrunner per questa terza stagione.

Non più un “chi sono io?”, bensì un “chi siamo noi?”, intendendo probabilmente non solo e semplicemente chi siamo noi, come coppia, parlando dei protagonisti, ma anche un chi sono io in relazione agli altri, che investe tutti i personaggi principali, la nostra Scooby gang in sostanza.

Perché se da un lato l’episodio vede le tensioni e le paure di Vincent al pensiero di essere troppo diverso per adattarsi alla normalità, dall’altro, ciascuno dei personaggi è impegnato in un processo di presa di consapevolezza di sé e del proprio valore, che, anche se solo accennato, lascia intravedere sia il percorso da compiere, che gli interrogativi a cui trovare risposta.

Catherine, Heather, Tess e Jt, non meno di Vincent, si trovano infatti a confrontarsi con i rischi, e le paure, che essere se stessi inevitabilmente comporta.

Schermata del 2015-06-18 01:44:01Non c’è paracadute, non c’è dissimulazione, se sei te stesso ed osi, il fallimento è una ferita che resta, e la paura di fallire, capace di bloccarti e farti essere un altro.

Catherine teme che la sua fiaba d’amore si infranga contro la realtà, Tess che il suo sogno sia senza speranza, JT che la sua determinazione sia troppo bella per essere sua, ed Heather sa che deve affrontare il pensiero di dovercela fare da sola, perché da sola può.

Schermata del 2015-06-18 01:41:06La trama, l’azione, i personaggi di contorno, sono un ottimo corollario ad una storyline che si delinea sempre più focalizzata all’analisi ed allo sviluppo delle relazioni tra i personaggi, privilegiando quest’aspetto sia nei confronti del procedural, così come dello sci-fi.

Schermata del 2015-06-18 01:52:25Vedere questa volta Vincent ed Alton Finn lottare e poi fermarsi, entrambi vittime di poteri oscuri e lontani nella loro inquietante straordinarietà, ed ascoltare il discorso che Catherine rivolge loro impedendogli il peggio, lascia intravedere, nella linea di questa stagione, un intrigante richiamo alla fiaba che, benché sottile, promette un’intensità di rilievo.

Nella continua ricerca del vivere infatti la sua condizione come un dono piuttosto che come una maledizione, Vincent potrà darsi merito del senso liberatorio di condividere la diversità con altri individui, che saranno sì avversari nel compimento della sua missione, ma che, vittime piuttosto che carnefici, egli riuscirà a salvare, alimentando nel suo intimo l’inestinguibile fiammella si speranza dell’esistenza di una chance di salvezza riservata anche a lui.

Un po’ come la Bestia del castello fiabesco, che vede legato al proprio destino quello dei suoi servitori, trasformati loro malgrado, e prigionieri della stessa maledizione.

20150617163905

Il percorso che aspetta Vincent è duro e rischioso, senza nulla che lo accomuni ad una pallida routine.

Il prezzo da pagare potenzialmente smisurato, la perdita di tutto ciò a cui tiene, tutto ciò per cui ha lottato, tutto ciò per cui è ancora disposto a lottare.

La sua vulnerabilità, ancora una volta, commuove ed intenerisce, in quel goffo tentativo di tenere lontana Catherine dalle sue paure.

Come dirle infatti quanto tema il suo lato oscuro, quanto soffra all’ipotesi di non poterlo controllare, dopo averle chiesto di essere sua per sempre?!

Ma Vincent è fortunato, perché destino o no, mitologia o caso, c’è al suo fianco una donna che ha meravigliosamente compreso di trovare la sua realizzazione nell’amarlo con tutta se stessa, nel pericolo accattivante, come nella normalità inquietante.

Schermata del 2015-06-18 01:47:08E’ sincero Vincent, sul finire dell’episodio, si scusa con Catherine dicendole che avrebbe voluto parlarle prima delle sue inquietudini “primordiali”, ma temeva di spaventarla.

Come non capirlo?!

Paura di spaventarla.

Una proposta di matrimonio, l’inizio della convivenza, la promessa di una vita insieme, con lui che non riesce ad accantonare ciò che detesta di sé, ciò per cui ha temuto di essere rifiutato piuttosto che accettato?!

Schermata del 2015-06-18 01:38:54Quanto coraggio, lo comprendiamo meglio ora, nell’inginocchiarsi su quel tetto, qualche sera prima!

Ebbene, il coraggio paga, e Vincent ha fatto bene ad osare.

Perché la mano al cui anulare ha infilato l’anello, è quello della donna nata per lui, quella che amiamo anche noi, almeno quanto la ama lui, per essere capace, di rispondere al suo “ avevo solo paura di spaventarti”, con una dolcezza ed un amore ineguagliabili “Never” … Mai.

Se speranza di salvezza ci sarà mai per Vincent, non potrà che passare per gli occhi, e l’animo di chi dal primo sguardo ha colto il meraviglioso uomo che è, scegliendo, molto prima del tempo degli anelli, di aver posto solo per lui nel suo cuore e nella sua vita.

Federica

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in BATB, SerieTV e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Beauty and the Beast: Recensione episodio 302 – Primal Fear

  1. come sempre Federica sei unica come #batb

    Mi piace

  2. wow Federica!! bellissimo il tuo articolo…l’ultima frase tocca il cuore

    Liked by 1 persona

  3. Il prezzo da pagare potenzialmente smisurato, la perdita di tutto ciò a cui tiene, tutto ciò per cui ha lottato, tutto ciò per cui è ancora disposto a lottare. grande Fede #batb

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...