Beauty and the Beast: Recensione episodio 203 – Liar Liar (Bugiardo)

Abbiamo visto Catherine ritrovare il suo Vincent in “Kidnapped”
L’abbiamo vista cercare di riprendere quasi con prepotenza la storia lì dove la Muirfield con il rapimento e l’amnesia indotta l’aveva troncata.
Sappiamo che proprio quando sembrava sulla buona strada per riallacciare le fila di ciò che c’era stato, Vincent, sentendosi pressato e non ricordando, aveva perso il controllo spintonandola.

Schermata del 2016-01-05 00-52-36

La Catherine che seguiamo pertanto in questo episodio, è una ragazza completamente in confusione.
Pensiamola durante la prima stagione. Mai un’esitazione, mai una perplessità nel fidarsi e affidarsi ciecamente a Vincent nonostante la sua condizione.
Dubbi forse sui sentimenti, al principio, ma paure legate alle manifestazioni del lato bestiale, mai, non una volta.

Anche quando, in apertura di stagione, ritrovando Vincent, aveva constatato di essere stata totalmente spazzata via dai suoi ricordi, mai per un istante aveva pensato che lui potesse comportarsi in un modo diverso con lei, senza quell’istinto protettivo, quella premura e quella cura che lo avevano portato ad incrociare il suo cammino la prima volta.

Ma sul tetto, il loro tetto, la sera prima, non c’era nulla di Vincent nel ragazzo strepitosamente attraente, ma irrimediabilmente distante che, pur di arginare il potere destabilizzante che non voleva permetterle di esercitare su di sé, aveva cercato di liquidarla come l’avventura di una notte, o, peggio, l’aveva allontanata con uno spintone, tentando di contrastare la magnetica attrazione che sentiva verso di lei.

Su Catherine, gli effetti di quello spintone sono stati devastanti, polverizzando in attimo ricordi, speranze, fiducia.

Schermata del 2016-01-05 00-56-30

Quella che incontriamo il mattino seguente è una ragazza fragile come un cristallo incrinato, le cui certezze sono venute meno in un colpo, lasciando campo libero a delusione, dubbio, costernazione.

La sua vita recente era stata informata e condizionata dalla sua scelta di amare pienamente e totalmente Vincent nella convinzione assoluta che ne valesse la pena, sempre e comunque, a dispetto di tutto.
Vincent, d’altro canto, aveva sempre ricambiato questa dedizione con l’amore più totale, generoso e premuroso che lei potesse concepire, attestando ogni giorno di più la validità delle scelte compiute.

Quando lui era scomparso, lei aveva consumato la sua vita cercando di ritrovarlo, annullando se stessa e le sue aspettative, forte della consapevolezza che solo con lui avrebbe potuto vivere una vita felice.
Pur appreso di essere divenuta ai suoi occhi una sconosciuta, non aveva vacillato un momento, una volta ritrovatolo, animata dalla certezza che l’intensità e l’unicità dell’amore che lui provava per lei fossero indistruttibili, e avessero resistito, pur se sopiti, alle perverse manovre ordite da misteriosi burattinai.

Schermata del 2015-01-21 20:16:12

Ecco perché ora la troviamo così smarrita, annichilita dalla constatazione dolorosa che forse tutto è cambiato, forse Vincent non è più la stessa persona, forse gli hanno fatto troppo male, e forse, per il suo stesso bene, da quell’accanimento coraggioso lei deve esser capace di prendere le distanze.

Non può fidarsi di Vincent perché non può più esser certa dei sentimenti che lui prova nei suoi confronti.
Prima ancora della paura fisica di essere ferita, c’è l’abisso immenso della paura di essere stata spintonata perché i sentimenti per lei sono svaniti, nonostante le prime impressioni, lavati via con la memoria, irrimediabilmente.

E’ solo questo a muovere Catherine determinandone scelte e comportamenti in questo episodio: la paura e la disperazione al solo pensiero di non essere piu amata da Vincent.

Con Heather che, partendo, le rivela la verità su Thomas, tutto quanto Cat aveva creduto della sua famiglia le sfugge tra le dita come un pugno di sabbia portato via dal vento.

E allora ecco che più della perdita di controllo di Vincent la ferisce la determinazione con cui lui la inganna simulando il ricordo della piscina.

Screenshot 2016-01-04 02.37.41

Tutto ciò su cui Cat ha cercato di fondare la sua vita le frana sotto i piedi, e la menzogna di Vincent è l’inesorabile colpo di grazia al suo intimo desiderio di fidarsi, stroncato ed azzerato dal peso delle delusioni.

La Catherine che in quest’episodio trama per ingannare Vincent, gli mente, lo provoca – regalandoci una delle scene di ballo più intriganti e seducenti degli ultimi tempi – non è altro che una ragazza emotivamente sconvolta che si aggrappa ad un briciolo di fragile razionalità per dominare il coinvolgimento che suo malgrado la lega a questo ragazzo, sinonimo, seppur involontariamente, di inaffidabilità e pericolo.

Solo percependo lo sconforto e la delusione di Catherine si comprende quel doloroso gesto finale, quella mano che, per la prima volta, si tende ad abbassare il vetro, a troncare il contatto.

Screenshot 2016-01-04 02.33.58
E’ la stessa Catherine che qualche ora prima, al telefono, sul divano, si era fatta prendere dall’entusiasmo e dalla commozione, seppure per pochi secondi, alla notizia del ricordo di Vincent.
Sono lì, intatti, i suoi sentimenti, ma il mondo le ha chiesto davvero tanto, e chiudere una finestra può sembrare un buon modo per ripararsi dalla tempesta che sta logorando le corde del suo animo.

Quanto a Vincent, tutto di lui nell’episodio ci confessa quanto lo spintone sul tetto abbia ferito lui almeno quanto Catherine.
Screenshot 2016-01-04 02.30.37
L’agonia ed il tormento che lo affliggono mentre parla con JT; il dolore con cui pronuncia le parole “’L’ho colpita”; la premura con cui, andandosene, chiede a JT stesso di aver cura di lei.
E poi nella casa sull’acqua, di fronte a Catherine il sollievo della speranza che il suo gesto non abbia interrotto la connessione; e più tardi, di fronte la porta di lei, la delusione nel percepire la menzogna…

Ogni gesto, ogni sguardo, ogni parola di Vincent, fino al ballo, ci raccontano un ragazzo disorientato e affascinato al tempo stesso dall’intensità di un legame che non sa leggere né spiegare, ma che non può negare.

Schermata del 2016-01-05 01-15-49
Non ricorda Catherine.
Con tutto il suo ruotare intorno a lui, con il coinvolgimento di Tess e Gabe in ciò che lei fa per lavoro, Vincent non può nemmeno intimamente esser sicuro che Cat non trami contro di lui, inviata da un oscuro attore nel tentativo di ostacolare le sue missioni.
Non la ricorda.
Non ricorda nulla di quella dimensione speciale che il loro sentimento aveva creato, di quel loro mondo, unico ed ineguagliabile, costruito sull’amore, sulla generosità, sul coraggio e sull’accettazione senza paura.
E’ attratto moltissimo, da Catherine. E’ intenerito straordinariamente da lei. Rapito dalle emozioni che lei gli suscita.
Ma non può fidarsi dei propri sentimenti.
Non può anteporre emozioni e desideri al dovere che ha da compiere.

Eccolo allora vivere come una sfida quel ballo vorticoso in cui pure la stringe tra le braccia con una dolcezza che contrasta con la durezza dell’espressione, convinto a malincuore che quello con lei non sia a quel punto più che uno scontro, entrambi amareggiati dai vicendevoli tradimenti.
Screenshot 2016-01-04 02.36.19
Ma basta un momento.
Basta il pericolo, una volta di più.
E’ sufficiente quell’attimo in cui – non conta essere uomo o bestia – la razionalità si azzera per lasciar posto solo all’istinto… Ecco, quello è l’attimo in cui Vincent vede se stesso salvare Catherine, si vede innamorato di lei quel tanto che basta per dare un senso a tutto quello che ha provato e sta provando dal momento in cui ne ha incrociato lo sguardo, ne ha sentito il battito del cuore.
Quello che vede nei suoi ricordi dà improvvisamente senso anche al comportamento di Catherine, nessuno spazio più a dubbi sui suoi sentimenti.

La potenza e l’intensità delle emozioni e delle sensazioni che investono Vincent rappresentano i primi squarci di verità nella nebbia di oscurità e dubbio che avvolgono la sua vita.

Catherine è la sua verità.
L’istinto ed il cuore, insieme a tutto ciò che l’hanno spinto incessantemente verso di lei, non hanno mentito, e sono le certezze su cui vuole fondare il suo presente ed il suo futuro.
Screenshot 2016-01-04 02.37.36
E allora eccolo su quella scala antincendio, una volta di più, a professare un amore con cui ci ha sempre stregato, e con cui non smetterà mai di stregarci.

E’ commovente il sollievo con cui dimostra di comprendere intenzioni e comportamenti di Cat.
Straripante l’intensità vibrante con cui si sente pronto a riprendere le fila di tutto quanto lo legava a lei… “ Non ti allontanerò mai più da me”
Screenshot 2016-01-04 02.38.38
Non importa che la finestra per ora sia chiusa.
Non importa che Catherine non si accorga adesso che quel ragazzo, pur non ricordando, non vede l’ora di tornare ad essere se stesso.
Non si rimane indenni da un amore come il suo.
Lo sa lei, e lo sappiamo noi.
In fondo, tutto era nato sui gradini di quella scala antincendio.
Tutto potrà riprendere da lì.

Federica
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in BATB, SerieTV e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Beauty and the Beast: Recensione episodio 203 – Liar Liar (Bugiardo)

  1. Alma ha detto:

    Entrate nei personaggi come se fossero usciti dalla vostra penna. Ogni volta. Complimenti. Quando esce un commento e lo leggo, non vedo l’ora di leggere il seguente.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...